Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

ADE Suicidio: fattori di rischio e prevenzione

Oggetto:

Anno accademico 2022/2023

Codice attività didattica
SME1010
Docenti
Prof. Giovanni Abbate Daga (Docente Titolare dell'insegnamento)
Prof. Antonio Preti (Docente Titolare dell'insegnamento)
Corso di studio
[f007-c603] laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia ex DM 270/04 - a torino
Anno
5° anno
Periodo
Secondo semestre
Tipologia
A scelta dello studente
Crediti/Valenza
1
SSD attività didattica
MED/25 - psichiatria
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Orale
Tipologia unità didattica
corso
Prerequisiti
Conoscenze generali di psicopatologia e psichiatria clinica.
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

L'insegnamento concorre alla realizzazione del progetto formativo del corso di laurea in Medicina e Chirurgia. L’insegnamento si propone di fornire alle studentesse e agli studenti i principali strumenti che la disciplina della Psichiatria ha elaborato per analizzare, interpretare, e intervenire a fini di prevenzione in presenza di rischio suicidario, guidandoli affinché maturino la capacità di applicare le tecniche di indagine, valutazione, e intervento con un adeguato livello di autonomia.

 

L'insegnamento offre inoltre a studenti e studentesse l'opportunità di acquisire/rafforzare le competenze trasversali utili ad attivare tali conoscenze e capacità nei molteplici contesti nei quali si esprime l’intervento psichiatrico, sia clinico che riabilitativo o traslazionale.

 

 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Al termine dell'insegnamento ogni partecipante sarà in grado di:

 

  • comprendere significato specifico e impiego dei concetti essenziali utilizzati dalla Suicidologia per analizzare, indagare, e comprendere le condotte suicidarie, anti-conservative, e auto-lesive (conoscenza e capacità di comprensione);
  • identificare il livello di analisi adottato nella spiegazione dei diversi fenomeni (biologico, psicologico, sociologico, socio-neuro-biologico) e le conseguenze di tale scelta sotto il profilo dell'interpretazione della psicopatologia del suicidio (conoscenza e capacità di comprensione);
  • ricostruire i diversi modelli teorici sviluppati per interpretare, spiegare e formulare strategie di prevenzione in materia di condotte suicidarie, anti-conservative, e auto-lesive, inclusi i problemi metodologici che sollevano (conoscenza e capacità di comprensione; capacità di ragionamento critico);
  • applicare gli strumenti concettuali e metodologici appresi per analizzare casi clinici specifici, con un livello di autonomia adeguato a ideare e implementare un intervento di prevenzione (conoscenza e capacità di comprensione applicate);
  • discutere criticamente le rappresentazioni delle condotte suicidarie, anti-conservative, e auto-lesive nel dibattito pubblico (es., suicidio assistito e eutanasia), valutando criticamente il loro impatto sulla opinione pubblica, sugli esperti, e sui decision makers (capacità di ragionamento critico);
  • mobilitare le nozioni apprese in situazioni e circostanze diverse (generalizzazione), grazie alle competenze trasversali sviluppate (abilità comunicative e di diversa natura).

 

Oggetto:

Programma

Il corso si articola in quattro incontri di tre ore ciascuno, per un totale di dodici ore. Alle lezioni frontali si affiancano una esercitazione guidata su un tema specifico e la lettura di due articoli su argomenti emersi come particolarmente interessanti durante le lezioni frontali.

 

Il primo dei quattro incontri è volto a fornire a ogni partecipante al corso la conoscenza dei concetti e della terminologia di base in suicidologia, le principali conoscenze acquisite sul tema, sul piano biologico, psicologico, sociologico, e socio-neuro-biologico.

 

Il secondo e terzo incontro approfondirà i principali modelli interpretativi del fenomeno suicidario e delineerà le principali strategie di prevenzione del rischio di suicidio.

 

Il quarto incontro sarà volto a trarre le conclusioni dei temi emersi durante il corso, anche in relazione a quesiti posti dai partecipanti.

 

L’esercitazione guidata, partecipazione opzionale, sarà condotta in data e sede da stabilire.

Gli articoli da leggere saranno forniti per e-mail.

 

Workshop tematici organizzati attorno alla lettura attiva e discussione guidata di materiali messi a disposizione dalla docente o reperibili su portali web di istituzioni o centri di ricerca consentiranno a ogni partecipante al corso di applicare le conoscenze teorico-metodologiche acquisite.

 

Oggetto:

Modalità di insegnamento

In considerazione dei vincoli imposti dalla situazione sanitaria, l'insegnamento prevede lezioni frontali, che saranno tenute in presenza ove possibile, oppure tenute in modalità didattica a distanza durante l'orario regolare (in data e orario ancora da stabilire) con ampia possibilità da parte di studenti e studentesse di intervenire e porre domande. L’insegnamento prevede anche attività interattive agevolate dalle piattaforme in uso e, nei limiti dei vincoli già ricordati, workshop tematici basati sulla lettura attiva di testi e discussioni guidate. Nel caso, i link per accedere all’incontro informale saranno comunicati per e-mail e avviso (link webex) (accesso consentito 15 minuti prima).

Saranno inoltre offerti occasioni di confronto con il docente e suoi assistenti – a distanza o anche in presenza per piccoli gruppi, se le condizioni sanitario/logistiche consentiranno – per chiarimenti, approfondimenti o discussione di punti specifici verranno proposte a cadenza regolare sulla base dell'interesse manifestato da studenti e studentesse.

 

 

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento prevede una prova orale, consistente nella sintesi da parte di ogni partecipante al corso di un argomento scelto; completano la prova due/tre domande specifiche sugli argomenti del programma non compresi nell’argomento scelto dal candidatə.

 

Le prove sono volte a verificare: a) la padronanza delle nozioni fondamentali, dimostrata anche dell'utilizzo appropriato della terminologia disciplinare; b) la capacità di applicare la conoscenza a casi e problemi specifici; c) la capacità di ragionamento critico sullo studio realizzato.

 

La prova verrà valutata in trentesimi.

 

A chi frequenta verrà inoltre proposta un'esercitazione individuale collegata al lavoro di gruppo (non obbligatorio). Se portata a compimento positivamente, questa consentirà di ottenere sino a 2 punti aggiuntivi che verranno sommati al punteggio ottenuto.

 

Oggetto:

Attività di supporto

Una presentazione sarà dedicata alla lettura attiva come competenza trasversale utile a sviluppare capacità di sintesi, di organizzazione della conoscenza e spirito critico. Sarà proposta la lettura di due articoli sui temi del corso.

 

Se del caso, verrà proposto, su appuntamento, un incontro di rafforzamento rivolto agli studenti e alle studentesse che abbiano incontrato qualche difficoltà nel familiarizzare con la disciplina.

Testi consigliati e bibliografia



Oggetto:
Libro
Titolo:  
Prima del tempo. Capire e prevenire il suicidio
Anno pubblicazione:  
2000
Editore:  
Carocci
Autore:  
Leonardo Tondo
Oggetto:

Il materiale di studio utile a integrare gli appunti presi a lezione (slide, schede, voci di dizionario, articoli, stralci di libri, rapporti e clip) verrà messo a disposizione durante l'insegnamento. Verificata la disponibilità degli studenti e delle studentesse, saranno proposti testi in inglese.

 

1) per comprendere il significato specifico e l'impiego dei concetti fondamentali, familiarizzare con i livelli di analisi e i diversi approcci teorici:

 

Leonardo Tondo. Prima del tempo. Capire e prevenire il suicidio. Carocci, 2000.

 

 

 

2) per approfondimento di temi utili alla comprensione della psicopatologia del suicidio

 

Stefano Callipo. Il suicidio. Eziopatologia, valutazione del rischio e prevenzione. Franco Angeli, 2020.

 

Alfred Alvarez. Il dio selvaggio. Suicidio e letteratura. Odoya, 2017 (prima edizione 1972).

 

 



Oggetto:

Note


Scrivi testo qui...


Write text here...

Registrazione
  • Chiusa
    Apertura registrazione
    22/11/2021 alle ore 19:00
    Chiusura registrazione
    28/11/2021 alle ore 23:55
    N° massimo di studenti
    100 (Raggiunto questo numero di studenti registrati non sarà più possibile registrarsi a questo insegnamento!)
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 26/05/2022 15:41
    Non cliccare qui!